Taxi, Bittarelli (URI): Multinazionali ora avranno mano libera

“Se assisteremo all’ennesima proroga all’applicazione delle modifiche alla Legge 21.92, necessarie per contrastare l’abusivismo nel settore del trasporto pubblico non di linea taxi-ncc, sarà in parte per colpa delle associazioni dei taxi e degli ncc che in oltre 10 mesi di trattativa non sono riuscite a raggiungere un accordo unanime sul riordino della normativa, ma in gran parte anche del Governo, al quale era stata consegnata una proposta seria, siglata da oltre 15 sigle dei taxi e degli ncc, per avvivare un processo di riordino del settore. Il Governo infatti, per non scontentare nessuno a causa del periodo pre-elettorale, non ha avuto il coraggio di sostenerla. Così alla fine, tutti contenti, tutti scontenti. Facendo felici le multinazionali che ora avranno mano libera nell’aggredire e destrutturare il nostro comparto e gli abusivi che continueranno così a proliferare indisturbati”. Così in una nota Loreno Bittarelli Presidente URI – Unione Radiotaxi Italiani. 

Fonte:Omniroma